Paul Beauchamp – Pondfire (2015)

028 Beuchamp

Questo disco, opera colposa di un intonarumori americano, sconosciuto ai più, è il chiaro monito degli sfaceli che ci attenderanno all’applicazione del TTIP.
Che abbiano ragione i pentastellati?
E’ forse Boring Machines (come abbiamo già paventato più volte, nei nostri servizi di giornalismo d’inchiesta), uno strumento in mano alla cricca complottara massone-tecno-pluto-neoliberista che vuole dominare il mondo?

Annunci

Il Teatro degli Orrori – ITDO

032 ITDOEvitiamo in toto la tentazione di uno sviscerare Farabegolico, di fronte alla prosopopea dei nostri eroi: ci sono piazze migliori e penne più brave, per commentare ammodo quelle che, a nostro avviso, restano delle pericolose ovvietà.
Non possiamo però non risponder al sommo vate, che ci fa sapere che “lavorare stanca”, con un bel GRAZIE AR CAZZO.

Slick Steve & the Gangsters – ON PARADE (2015)

024 Slick SteveLa scena bresciana é ormai un circo così vasto che, oltre a famosi nani e ballerine, c’è spazio pure per i clown d’importazione.

Squadra Omega – Altri Occhi Ci Guardano/Lost Coast (a M.A. Littler Film)/Il Serpente Nel Cielo

021 SQUADRA OMENGATre dischi e una ristampa pubblicati in pochi mesi: uno spreco assurdo di materie prime ed energia, per una band che passa di diritto dalla categoria “inutile” a quella “dannosa per l’ecosistema” (anche musicalmente parlando).